Testare il re indiscusso delle VPN

0 Condivisioni

Vale davvero la pena prestare attenzione a una delle VPN più costose e conosciute? Scopriamolo in questa recensione di ExpressVPN.

Sono il migliore sarebbe la frase di apertura di ogni sito Web VPN se potessero parlare. Ma le cose non sono le stesse se gli altri dicono lo stesso di te.

Apparentemente, ExpressVPN si trova in quel territorio. La maggior parte degli influencer ne parla positivamente, quindi abbiamo pensato di testare la verità.

ExpressVPN: sfondo

ExpressVPN ha sede nelle Isole Vergini britanniche, un luogo ideale per operazioni meno invasive e incentrate sulla privacy dei consumatori. Le leggi locali non obbligano le società VPN a conservare i dati degli utenti, un must per le VPN no-log.

Tuttavia, a partire da settembre 2021, ExpressVPN è di proprietà di Kape Technologies. E molti esperti di sicurezza informatica non si fidano di Kape a causa del suo losco passato.

Quindi, ci sono opzioni migliori per il personale di alto profilo che cerca solo la privacy, come Mullvad VPN, Surfshark VPN, PureVPN, ecc.

Ma poiché ci sono molte altre cose che un utente standard opta per qualsiasi VPN, inclusi intrattenimento, p2p e giochi, continueremo questa recensione di ExpressVPN imparziale.

Dai un’occhiata ad alcune delle loro caratteristiche:

  • Nessun registro
  • Crittografia AES-256 bit
  • Server in 94 Paesi
  • Tunnel spaccato
  • Server solo RAM
  • Interruttore di uccisione
  • DNS privato
  • 5 dispositivi per abbonamento
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Alcune cose chiave che mancano sono multihop, offuscamento del server, Tor over VPN, adblocker, ecc. Dato il prezzo, ExpressVPN dovrebbe almeno avere alcune di queste funzionalità. E questo sembra particolarmente negativo quando vengono caricate opzioni più economiche (ma efficaci) come ProtonVPN e Surfshark.

Allora, cosa ci ha fatto andare avanti?

La promessa di velocità incredibili e sblocco geografico, che testeremo poco dopo l’esperienza pratica.

ExpressVPN: per iniziare

Mi sono iscritto al piano di un mese che costa $ 12,95. Inoltre, ExpressVPN offre piani semestrali e annuali.

Il piano annuale è il più conveniente, con una fatturazione di soli (🙄) $ 8,32 al mese. La cosa buona è che tutti i piani hanno una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Ci sono molte opzioni di pagamento con carte, PayPal, Bitcoin e altri. Ti verrà chiesto il tuo nome, indirizzo email e codice PIN (opzionale).

Infine, ottieni questo codice di attivazione da utilizzare con le applicazioni:

Ho scaricato il client Windows e l’ho attivato utilizzando il codice fornito.

Interfaccia utente

L’interfaccia utente è pulita e piacevole, con un solo pulsante che chiede di connettersi alla posizione selezionata.

  Come connettersi a una VPN su iPhone 8 e iPhone 8 Plus

L’icona dell’hamburger in alto a sinistra è dove si nascondono tutte le impostazioni. Puoi controllare tutte le posizioni del server facendo clic in un punto qualsiasi della scheda Posizione selezionata. Questo menzionerà anche i server consigliati e preferiti contrassegnati.

Nel complesso, mi è piaciuto l’aspetto minimale.

Ma sarebbe eccellente se ExpressVPN fosse riuscito a mostrare i carichi del server insieme. Questa è una disposizione che ho visto in ProtonVPN e mi ha aiutato a scegliere il server meno affollato (e veloce).

Non è una cosa grande, però. Tuttavia, abbiamo tutti i diritti per aspettarci questo dalla VPN più costosa consigliata nel settore.

Tunnel spaccato

Dal momento che stiamo valutando ExpressVPN come uno strumento pesante per l’intrattenimento, lo split tunneling ha più senso.

In breve, lo split tunneling ti aiuta a scegliere quali applicazioni utilizzare la crittografia VPN. Quelli rimasti vengono instradati normalmente, godendo delle velocità di connessione standard.

Questo è utile poiché è noto che le VPN rallentano le connessioni Internet, a causa delle pesanti crittografie.

Puoi attivarlo facendo clic sull’icona dell’hamburger, toccando Opzioni> Generale e controllando Gestisci connessione in base all’app.

In particolare, questa opzione sarà disattivata se sei attivamente connesso.

Successivamente, fai clic su Impostazioni:

Come mostra l’immagine, puoi gestirlo in due modi: app che utilizzano o evitano una connessione VPN. Il simbolo +- ti aiuta a selezionare le applicazioni di conseguenza.

Infine, premi OK per configurarlo.

Uccidi interruttore

Un kill switch salva l’anonimato dell’utente se la crittografia VPN si interrompe. Questa impostazione si trova nella sezione Blocco rete nella scheda Impostazioni generali.

ExpressVPN ti protegge dai problemi lato server e puoi stare certo che il tuo indirizzo IP rimarrà nascosto.

Tuttavia, abbiamo visto versioni proattive di kill switch con altre VPN come HideMyAss, Proton, ecc. Bloccano anche Internet se dimentichi di attivare la VPN o di spegnerla intenzionalmente.

Quindi, il kill switch di ExpressVPN è lieve perché riguarda i problemi tecnici del server e non le interazioni lato utente.

Protocolli

I client VPN utilizzano algoritmi specifici per connettersi ai server noti come protocolli VPN.

Ce ne sono molti, con i migliori e i più utilizzati fino ad oggi OpenVPN e WireGuard.

ExpressVPN ha un lungo elenco di protocolli, inclusi alcuni (IKEv2 e L2TP/IPsec) che non trovano posto con altre VPN.

Sorprendentemente, fornisce a WireGuard un passaggio citando uno stato obsoleto quando era effettivamente in corso.

Tuttavia, WireGuard è ora completo e la maggior parte dei provider VPN utilizza la sua versione modificata, sigillando una vulnerabilità IP statica solitaria.

Quindi è giunto il momento che ExpressVPN inizi a supportare WireGuard.

La cosa interessante dell’elenco dei protocolli è il protocollo locale di Lightway–ExpressVPN. La sua base di codice è open source ed è stata verificata da una società di sicurezza indipendente Cure53. L’audit ha rilevato 14 carenze non critiche, corrette nei successivi aggiornamenti.

  Come installare una VPN su un router [All Major Brands]

Ergo, complimenti a ExpressVPN per lo sviluppo di Lightway, ma l’elenco dei protocolli avrà un aspetto migliore con l’inclusione di WireGuard.

Alla fine di questa sessione, faremo un salto in alcuni test.

Perdita di IP, WebRTC e DNS

Nascondere il proprio indirizzo IP è il primo passo verso l’anonimato digitale. Puoi usare il tuo indirizzo IP per localizzarti, lanciare attacchi personalizzati e fare più male che bene.

Inoltre, l’indirizzo IP può trapelare attraverso il WebRTC, una vulnerabilità basata sul browser web.

Per verificare la protezione di ExpressVPN, ho effettuato l’accesso a BrowserLeaks.

Questo ha mascherato il mio indirizzo IPv4, anche tramite WebRTC. Inoltre, anche l’indirizzo IPv6 è stato nascosto.

Poi è arrivato il test di tenuta del DNS. Questo valuta se il server VPN invia le query DNS all’ISP anziché ai suoi server.

Le query DNS si verificano quando la tua macchina locale chiede al server DNS di abbinare il nome di dominio di un sito Web (come winadmin.it.com) al suo indirizzo IP (come 142.358.48.12, che i computer comprendono) per caricare un sito Web.

In tal caso, l’ISP può controllare il tuo indirizzo IP e registrare tutta la tua attività web.

Quindi, ho eseguito un test di tenuta DNS e ho riscontrato che ExpressVPN funzionava in modo ottimale. Tutte le query sono passate attraverso i server previsti e nessuna query è trapelata all’ISP.

Test di crittografia

Le informazioni viaggiano come pacchetti di dati che puoi intercettare e decodificare tramite strumenti gratuiti ma sofisticati come Wireshark.

Guarda:

Questo è tra i migliaia che rivelano il browser, il sistema operativo, gli indirizzi IP di origine e destinazione, ecc.

Tali informazioni possono essere pericolose nelle mani sbagliate.

Inoltre, si può facilmente controllare la parte significativa dell’attività web analizzando le query DNS:

Il compito principale di qualsiasi VPN è crittografare questi pacchetti e rendere le informazioni illeggibili ai ficcanaso.

Sono passato al protocollo Lightway di ExpressVPN e ho verificato eventuali perdite di informazioni. E sfortunatamente, il mio indirizzo IPv6 era visibile in uno dei pacchetti tramite il protocollo ICMPv6.

Questo è successo anche quando ho attivato la protezione da perdite IPv6 nella scheda Impostazioni avanzate.

Quindi è stata una svolta importante.

La soluzione è disattivare l’indirizzo IPv6 nel dispositivo o rischiare di rivelarlo durante l’utilizzo di ExpressVPN. E se lo rende migliore, questo era lo stesso problema che ho scoperto con ProtonVPN.

Lo stesso problema ha afflitto anche Surfshark, anche se hanno menzionato di non supportare IPv6, a differenza di ExpressVPN e ProtonVPN.

  Recensione NordVPN 2022 Dicembre. Opinioni, Svantaggi, Vantaggi, Prezzi, Test

Ergo, puoi usare ExpressVPN se non desideri un indirizzo IPv6 attivo e puoi disattivarlo, il che è un processo abbastanza semplice.

Tuttavia, ha crittografato con successo il resto dei pacchetti, comprese le query DNS rivelatrici.

Test di velocità

Questa è l’impresa per cui ExpressVPN è elogiato ovunque.

Ottieni anche un test di velocità integrato che indica i server più veloci per le tue posizioni. Qui, la velocità di download è un indicatore del server, che è diverso da quello che otterrai.

Puoi scegliere tra le posizioni e i continenti consigliati o eseguirlo su tutti i server.

Successivamente, ho eseguito due volte un test di velocità con lo strumento di Ookla su posizioni selezionate. Ecco le medie:

ServerVelocità di download (Mbps)Latenza (ms)Predefinito49.228Posizione intelligente (Regno Unito)44.95311Singapore46.285160.5Hong-kong45.49232.5New York, USA38.665524.5

Le velocità di download erano eccezionali e raramente ho sentito la limitazione della velocità. La latenza, tuttavia, era elevata a causa della distanza e di innumerevoli fattori al di là dell’influenza di una VPN.

Infine, l’unica area in cui ExpressVPN può migliorare è la velocità di caricamento.

Test di sblocco geografico

L’accesso all’intrattenimento globale è uno dei fattori più significativi che spingono gli abbonamenti VPN.

E ho sentito cose eccellenti su ExpressVPN che sblocca facilmente le piattaforme di streaming. Questo sarà interessante da vedere perché non ci sono server contrassegnati come ottimizzati per lo streaming.

Tuttavia, sono stato in grado di sbloccare US Netflix solo NCIS con il secondo server che ho provato:

Successivamente, ho controllato Amazon Prime Video US e Hulu con lo stesso server ed ExpressVPN ha lavorato rapidamente sulle restrizioni geografiche.

Infine, ExpressVPN mi ha aiutato ad accedere a BBC iPlayer con un server nel Regno Unito:

In conclusione, ExpressVPN ha superato questo breve test di sblocco dello streaming a pieni voti.

ExpressVPN: concludi

ExpressVPN ha un’eccellente interfaccia utente, offre incredibili velocità di download e consente un intrattenimento senza interruzioni.

Detto questo, sarà bello vederlo con funzionalità più incentrate sulla privacy come offuscamento della rete, multi-hop, protezione IPv6 infallibile, kill switch avanzato, ecc.

E dato il suo prezzo, consiglierei di provare prima ProtonVPN e Surfshark.

PS: confuso sulla scelta della VPN perfetta? Prova questa guida che copre le funzionalità VPN a cui prestare attenzione.

x