Risolto il problema con l’inizializzazione del sistema di configurazione su Windows 10

0 Condivisioni

Sebbene Windows 10 sia uno dei sistemi operativi preferiti, non è affatto privo di errori. Uno di questi errori comuni è l’inizializzazione del sistema di configurazione non riuscita che si verifica nel computer quando si avvia il PC, si apre un’applicazione installata di recente o una vecchia applicazione dopo un aggiornamento o una modifica. A partire da ora, non ci sono motivi particolari che causano questo errore, ma come riparare il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare Windows 10 è molto semplice. A volte, un’applicazione di terze parti impedisce l’apertura dei programmi e, in un altro caso, anche il framework .NET attiva questo errore. Tuttavia, i passaggi per risolvere il problema sono indicati in questo articolo. Continua a leggere e approfittane!

Come risolvere il problema dell’inizializzazione del sistema di configurazione su Windows 10

Ecco alcuni motivi per cui il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare l’errore nel tuo PC Windows 10.

  • File di programma o componenti danneggiati nel PC
  • I file di configurazione sono incompatibili
  • Applicazioni, driver e sistemi operativi obsoleti
  • Presenza di programmi dannosi su PC
  • Conflitti nell’account utente
  • File di installazione di Windows danneggiati

Ora passa ai metodi di risoluzione dei problemi che ti aiuteranno a correggere come correggere gli errori di inizializzazione non riusciti. In questa sezione, scoprirai alcuni incredibili hack per la risoluzione dei problemi che ti aiuteranno a risolvere il problema del sistema di configurazione non riuscito nel tuo PC Windows 10. Seguili nello stesso ordine per ottenere benefici.

Metodo 1: riparare i file di sistema

Se sono presenti file di configurazione errati sul tuo computer, si verificano diversi errori in conflitto. Questi file di configurazione corrotti e errati possono essere generati a causa di file di installazione incompleti, spegnimento improprio del PC e attacchi di virus. Per prevenire violazioni dell’integrità, è necessario eseguire scansioni SFC (System File Checker) e DISM (Deployment Image Servicing and Management). Questi due strumenti di riparazione integrati possono essere eseguiti molto facilmente con una serie di righe di comando come indicato nella nostra guida Come riparare i file di sistema su Windows 10. Se sei confuso su come riparare l’inizializzazione non riuscita, segui come indicato nella nostra guida e controlla se il problema è risolto o meno,

Una volta che tutte le configurazioni danneggiate sono state riparate sul tuo PC, controlla se come risolvere il problema di inizializzazione non riuscita è stato risolto. Se lo affronti di nuovo, passa al metodo di risoluzione dei problemi successivo.

Metodo 2: modificare i file di configurazione

L’errore di inizializzazione del sistema di configurazione non riuscito si verifica a causa di file di configurazione errati del framework Microsoft. Il framework .NET ha un’ampia memoria di librerie di classi ed è responsabile dell’interoperabilità del linguaggio tra diverse applicazioni. Pertanto, molte applicazioni si basano su questi file per la loro normale funzione. Tutto quello che devi fare è assicurarti che il primo figlio del file di configurazione sia l’elemento configSections. Segui le istruzioni per fare lo stesso.

Nota: prima di eseguire questi passaggi per la risoluzione dei problemi, installa Notepad ++ sul tuo PC. I passaggi illustrati qui utilizzano Blocco note. Segui lo stesso con la versione di Notepad ++ appena installata.

1. Premere i tasti Windows + E insieme per aprire Esplora file.

2. Ora vai al seguente percorso di posizione.

C:WindowsMicrosoft.NETFramework64v4.0.30319Config

Nota: la versione v4.0.30319 può variare in base al framework del tuo PC.

3. Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse sul file di configurazione dell’applicazione o del programma che causa il problema e scegli l’opzione Modifica con Notepad ++.

  Come vedere le password Wi-Fi in Windows 11 (5 metodi)

4. Nel file di configurazione, vai all’elemento . Assicurati che il primo figlio sotto questo elemento sia .

5. Se trovi altri elementi figlio dopo , rimuovi tutte le voci tra e .

6. Salva le modifiche premendo insieme i tasti Ctrl + S e chiudi tutte le finestre.

7. Infine, riavviare il PC.

Metodo 3: eliminare il file di configurazione dell’applicazione

In ogni caso, se il file di configurazione dell’applicazione è danneggiato o danneggiato, è possibile che si verifichi un errore di inizializzazione non riuscita. In questo caso, devi eliminare i file di configurazione della tua applicazione e provare a riavviarla. Non preoccuparti! Quando riavvii l’applicazione, i file di configurazione verranno creati automaticamente e, si spera, il problema verrà risolto ora.

1. Avviare Esplora file come mostrato nel Metodo 2.

2. Ora, passa ai seguenti percorsi di posizione.

C:UsersUSERNAMEAppDataLocal
C:UsersUSERNAMEAppDataRoaming

Nota: assicurati di selezionare la casella Elementi nascosti nella scheda Visualizza per visualizzare la cartella AppData.

3. Ora, in entrambe le posizioni, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella dell’applicazione (che ti causa il problema) e fai clic sull’opzione Elimina.

Nota: puoi anche rinominare o spostare la cartella in un’altra posizione se la desideri indietro.

Metodo 4: eseguire Scansione malware

Molte applicazioni, se scaricate da siti non autorizzati, sono soggette ad attacchi di virus e contenuti dannosi sul tuo PC. Diversi esperti di tecnologia suggeriscono che, prima di eseguire un’applicazione appena installata dal dispositivo, eseguire una scansione del malware in grado di prevenire eventuali attacchi dannosi. Se non sai come scansionare il tuo PC, consulta la nostra guida Come faccio a eseguire una scansione antivirus sul mio computer? e segui come indicato.

Inoltre, se desideri rimuovere il malware dal tuo computer, segui la nostra guida Come rimuovere il malware dal tuo PC in Windows 10. Questo ti aiuterà a imparare come riparare il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare Windows 10.

Metodo 5: modifica le impostazioni dell’antivirus

A volte, il tuo programma antivirus impedirà l’apertura di qualsiasi applicazione o programma sul tuo computer, considerandolo una minaccia. Ci sono diversi programmi antivirus di terze parti disponibili online. Se ne hai installato uno, devi autorizzare l’app nel tuo programma antivirus o disabilitarla temporaneamente.

Opzione I: whitelist di app

Innanzitutto, controlliamo come correggere l’inizializzazione non riuscita inserendo nella whitelist l’app in conflitto nel tuo programma antivirus.

Nota: qui, Avast viene preso come esempio, segui i passaggi in base al tuo programma antivirus.

1. Premere il tasto Windows, digitare avast e fare clic su Apri.

2. Ora, fai clic sull’opzione Menu nell’angolo destro come illustrato.

3. Selezionare Impostazioni dall’elenco a discesa.

4. Ora, nella scheda Generale, fai clic sulla scheda App bloccate e consentite e, nel riquadro di destra, fai clic su CONSENTI APP nel campo Elenco di app consentite.

5. Ora, fai clic su AGGIUNGI > opzione corrispondente all’applicazione per aggiungere l’applicazione alla whitelist.

Nota: qui viene preso come esempio il programma di installazione dell’app, segui i passaggi in base alla tua applicazione.

Nota: puoi cercare il percorso di installazione dell’app selezionando l’opzione SELEZIONA PERCORSO APP.

6. Infine, fare clic su AGGIUNGI per confermare la richiesta e ora l’applicazione è stata aggiunta alla Whitelist di Avast.

Nota: qui puoi selezionare/deselezionare le funzionalità di Avast (come Ransomware Shield) a seconda della tua convenienza.

7. Se si desidera rimuovere l’app (in seguito, se lo si desidera) dalla whitelist di Avast, fare clic sull’icona a tre punti nella finestra Impostazioni principale. Vedrai due opzioni qui. Fare clic su Rimuovi.

  • Modifica delle funzionalità consentite: puoi modificare le funzionalità che hai abilitato durante l’inserimento del programma nella whitelist.

  • Rimuovi: rimuove l’app dalla whitelist di Avast.

Opzione II: disabilitare temporaneamente l’antivirus (se applicabile)

Se inserire l’app nella whitelist non ti aiuta a risolvere il problema, puoi provare a riparare il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare Windows 10 disabilitando temporaneamente l’app antivirus, come indicato nella nostra guida Come disabilitare temporaneamente l’antivirus su Windows 10.

Una volta che puoi eseguire l’applicazione in conflitto su PC Windows 10, assicurati di riattivare la suite antivirus poiché un PC senza una suite di sicurezza è sempre una minaccia.

Metodo 6: disabilitare Windows Defender Firewall (non consigliato)

Simile a un programma antivirus, la suite di sicurezza firewall integrata nel tuo computer potrebbe bloccare alcune applicazioni per motivi di sicurezza. Quindi, potresti dover affrontare un sistema di configurazione che non è riuscito a inizializzare il problema. Se sono presenti funzionalità e diritti bloccati da Windows Defender Firewall, consulta la nostra guida Come disabilitare Windows 10 Firewall e segui le stesse istruzioni. Di solito non è consigliabile disabilitare la suite defender a causa di attacchi di minacce. Pertanto, alcuni utenti preferiscono consentire un’app o un programma nella whitelist di Windows Defender Firewall. Segui la nostra guida Consenti o blocca app tramite Windows Firewall se desideri autorizzare qualsiasi app su Windows Firewall.

Nota: riattiva sempre Windows Firewall dopo aver risolto eventuali conflitti con le app e i programmi di Windows 10. Questo ti aiuta a prevenire qualsiasi attacco dannoso.

Metodo 7: aggiorna Windows

Per mantenere e supportare qualsiasi funzionalità del tuo PC Windows, Microsoft fornisce un servizio gratuito di aggiornamenti. Questo ti aiuta a correggere eventuali bug ed errori all’interno del PC e migliora l’esperienza dell’utente finale e le prestazioni del PC. Questo servizio di aggiornamento di Windows ti aiuta anche ad aggiornare i driver all’interno del dispositivo. Ogni secondo martedì del mese viene chiamato Patch Tuesday poiché in questo giorno vengono rilasciati numerosi aggiornamenti di sicurezza e patch. Ecco alcuni punti che dovresti sapere.

  • Puoi decidere tu stesso se installare gli aggiornamenti manualmente o automaticamente. Ti consigliamo di configurare gli aggiornamenti automatici per tutte le applicazioni importanti e di aggiornare manualmente eventuali aggiornamenti facoltativi.
  • Puoi anche controllare la cronologia degli aggiornamenti facendo riferimento alla cronologia degli aggiornamenti. Qui puoi vedere l’intera cronologia degli aggiornamenti installati insieme alla data e all’ora.

Quindi, assicurati di aver aggiornato il tuo sistema operativo Windows e se ci sono aggiornamenti in sospeso in azione, usa la nostra guida Come scaricare e installare l’ultimo aggiornamento di Windows 10

Dopo aver aggiornato il tuo sistema operativo Windows, controlla se come riparare il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare Windows 10 è stato risolto.

Metodo 8: aggiorna i driver di dispositivo

Per assicurarti che il tuo hardware comunichi con il tuo software senza intoppi, devi controllare se tutti i driver nel tuo dispositivo sono aggiornati all’ultima versione. Puoi aggiornare manualmente i tuoi driver dal sito ufficiale del produttore per ogni singolo hardware del tuo PC Windows 10. Puoi anche fare affidamento su un’applicazione di aggiornamento del driver di dispositivo di terze parti per eseguire questa attività. Eventuali driver difettosi o corrotti portano al problema discusso e per affrontare come risolvere il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare il problema di Windows 10, aggiornare i driver. Molti utenti hanno segnalato che l’aggiornamento dei driver di rete li ha aiutati a risolvere il problema. Si consiglia di aggiornare i driver WLAN (driver di rete) per migliorare l’affidabilità delle schede di rete, risolvere i problemi di compatibilità e risolvere il problema discusso. Segui la nostra guida su Come aggiornare i driver della scheda di rete su Windows 10 per farlo.

Dopo aver aggiornato i driver sul tuo PC, controlla se la procedura per correggere l’inizializzazione non riuscita è stata risolta.

Metodo 9: crea un nuovo account locale

Se le soluzioni sopra elencate non ti aiutano a imparare come risolvere il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare Windows 10, ci sono alcune possibilità che potresti avere dei problemi con l’account utente. In questo caso, ti consigliamo di creare un nuovo account locale. Confuso su cos’è un account locale? Un account locale sul tuo PC non collabora con la tua posta elettronica Microsoft. Ha solo un nome utente e una password credenziali. Se il tuo attuale account locale/account amministratore è danneggiato o ha configurazioni errate, leggi la nostra guida Come creare un account utente locale su Windows 10 e segui le istruzioni. Se il sistema di configurazione non è riuscito a inizializzare il problema nel tuo nuovo account locale, puoi trasferire tutti i tuoi dati al nuovo account e rimuovere l’account in conflitto in modo sicuro dal tuo dispositivo.

Metodo 10: reinstallare i driver di dispositivo

A volte, potresti scoprire che tutti i driver di dispositivo sono nell’ultima versione, ma stai comunque affrontando lo stesso problema. In questo caso, i tuoi driver non sono compatibili con i driver attuali a causa di alcuni problemi di incompatibilità. Per risolvere eventuali problemi di incompatibilità che si verificano nei driver, è possibile reinstallarli. I passaggi per reinstallare i driver sono molto semplici e puoi fare lo stesso seguendo le istruzioni fornite nella nostra guida Come disinstallare e reinstallare i driver su Windows 10 per reinstallare i driver nel tuo computer Windows 10.

Dopo aver reinstallato i driver di rete, verificare se la procedura per riparare il sistema di configurazione non è riuscita a inizializzare Windows 10 è stata risolta.

Metodo 11: ripristinare gli aggiornamenti dei driver di dispositivo

Se la versione corrente dei driver di dispositivo non è compatibile con il tuo PC, dovrai affrontare il problema dell’inizializzazione del sistema di configurazione non riuscita. Ripristinarli alla versione precedente ti aiuterà in alcuni casi. Questo processo è chiamato rollback dei driver e puoi implementare i passaggi per ripristinare i driver come indicato nella nostra guida Come eseguire il rollback dei driver su Windows 10.

Dopo che il tuo computer Windows 10 ha installato la versione precedente dei driver, controlla se la procedura per correggere l’inizializzazione non riuscita è stata risolta.

Metodo 11: eseguire l’avvio pulito e disinstallare le app indesiderate

Se tutti i metodi elencati in questo articolo non ti aiutano a farti un’idea di come risolvere il problema di inizializzazione non riuscita, prova ad avviare il PC in modo pulito. L’avvio pulito del PC attiva solo un insieme minimo di driver e programmi. I driver e i servizi più essenziali sono abilitati mentre altri sono disabilitati. Avvia il tuo PC in modalità provvisoria e avvia la tua applicazione. Controlla se funziona per te. Se funziona, abilita le app una per una e identifica il colpevole quale applicazione ti sta causando il problema. Dopo aver scoperto quale programma è il colpevole, prova a disinstallarlo. Se non sai come eseguire l’avvio pulito del PC in modalità provvisoria, consulta la nostra guida Come eseguire l’avvio pulito in Windows 10 e implementa gli stessi passaggi.

Dopo aver avviato il computer in modalità provvisoria, controlla se riesci ad aprire l’applicazione senza errori. In tal caso, disinstalla qualsiasi programma o applicazione recente che hai aggiunto al tuo computer. Segui i passaggi indicati di seguito per disinstallare app e programmi sul tuo computer Windows 10.

1. Premere contemporaneamente i tasti Windows + I per aprire le Impostazioni di Windows.

2. Ora, fai clic su App.

3. Ora, cerca e fai clic sull’app e seleziona l’opzione Disinstalla.

Nota: qui viene preso come esempio il launcher di Minecraft.

4. Ora, conferma la richiesta, se presente, e riavvia il PC dopo aver disinstallato l’app. Dopo aver disinstallato l’app, controlla se riesci ad aprire l’app.

Metodo 12: ripristinare il PC

Se nessuno dei metodi ti ha aiutato a risolvere il problema con l’inizializzazione non riuscita, devi eseguire un’installazione pulita del tuo sistema operativo Windows. Questo processo elimina tutti i dati del tuo disco rigido e installa una nuova copia di Windows 10. Ma devi eseguire il backup dei dati, scaricare tutti i driver di dispositivo necessari, essere a conoscenza dei requisiti di sistema, controllare l’attivazione di Windows 10, acquistare un codice Product Key , disconnetti tutti i dispositivi collegati e quindi inizia il processo. Seguire le istruzioni fornite elencate di seguito.

  • Per ripristinare il PC, implementa i passaggi come indicato nella nostra guida Come eseguire un’installazione pulita di Windows 10.
  • Dopo aver installato di recente una copia di Windows 10, verifica la presenza di una copia attivata di Windows 10 in Impostazioni.
  • Installa tutti gli aggiornamenti sul tuo dispositivo come indicato nel Metodo 7.

Ciò risolverà tutti i problemi associati al dispositivo, incluso il problema di cui stiamo discutendo ora.

***

Questa è la fine del tutorial e spero che ormai sarai in grado di riparare il sistema di configurazione non è stato inizializzato su Windows 10 utilizzando i metodi sopra elencati. Ma se hai ancora domande o desideri aggiungere qualcosa, non esitare a contattarci utilizzando la sezione commenti.

x