Qual è il miglior strumento gratuito per il controllo del plagio?

0 Condivisioni

Link veloci

Assicurati di non aver copiato il lavoro di qualcun altro con un controllo antiplagio. Continua a leggere per scoprire alcuni siti Web gratuiti per verificare la presenza di plagio ed evitare ripercussioni potenzialmente gravi. Imparerai anche i diversi tipi di plagio.

Cos’è il plagio?

Quando parliamo di plagio, solitamente ci riferiamo alla copia del lavoro di qualcun altro. A volte, il plagio implica copiare e incollare contenuti da altrove senza modificare alcuna parte del testo. Tuttavia, anche il contenuto parafrasato in modo improprio senza citazione è considerato plagio.

Le conseguenze del plagio sono spesso molto gravi. Il lavoro di altre persone è spesso protetto da copyright, il che significa che potresti dover affrontare azioni legali per aver copiato e incollato il lavoro, soprattutto se il sito web ha un chiaro messaggio “non puoi riprodurre il mio lavoro senza autorizzazione” (o qualcosa di simile).

Anche se non affronti conseguenze legali per il plagio, è importante evitare tali pratiche. Le scuole e le università di solito hanno un approccio di tolleranza zero verso questo particolare atto; se vieni ritenuto colpevole di plagio, potresti automaticamente bocciare il tuo compito e, in casi gravi, essere rimosso del tutto dal corso.

Anche il plagio non è tollerato sul posto di lavoro. Nella migliore delle ipotesi, riceverai un severo avvertimento (soprattutto se lavori in un campo legato al content marketing o al giornalismo). Ma in alcuni casi, il plagio può comportare il licenziamento immediato.

Quali sono i diversi tipi di plagio?

Il plagio non è sempre facile da individuare e ne esistono diversi tipi. Per aiutarti a assicurarti di non plagiare accidentalmente o intenzionalmente, di seguito tratteremo alcune delle versioni più comuni.

1. Parafrasare

La parafrasi è una delle forme più comuni di plagio e comporta il copiare e incollare il lavoro pubblicato da qualcun altro, riformulandolo però. Tuttavia, vale la pena notare che la parafrasi non è sempre considerata plagio. Se dai credito al creatore originale, normalmente non plagierai il suo lavoro.

2. Plagio “consensuale”.

Ricordi i meme “copia ma cambia un po’” che si riferiscono ai compiti a casa? Se copi effettivamente i compiti del tuo amico, è una forma di plagio (anche se li modifichi leggermente).

Anche l’acquisto di saggi o corsi scritti da qualcun altro può costituire plagio in alcune situazioni.

3. Plagio accidentale

È facile pensare che tutti i plagi avvengano in malafede, ma non è vero. A volte puoi plagiare inconsapevolmente ed è una buona idea controllare prima di inviare qualsiasi lavoro. La mancata citazione delle fonti è un esempio di plagio accidentale.

Il modo in cui citi queste fonti dipende; per i saggi universitari, spesso puoi utilizzare una bibliografia. Quando scrivi articoli online, è saggio collegarsi alla fonte originale nel testo.

4. Plagio esplicito

Questa forma di plagio è ciò a cui probabilmente associ il termine. Il plagio esplicito avviene quando qualcuno copia e incolla un intero progetto ma afferma che è suo. Stai commettendo questo tipo di plagio anche se copi e incolli solo sezioni.

Sebbene queste siano alcune delle forme più comuni di plagio, non sono le uniche. Vale anche la pena notare che puoi utilizzare i rilevatori di plagio per programmi specifici, come questi rilevatori di plagio per Google Documenti.

Qual è il miglior strumento gratuito per il controllo del plagio?

Ora che hai una migliore comprensione di cosa sia il plagio (e di alcune delle forme più comuni), diamo un’occhiata ad alcuni siti Web gratuiti per verificare la presenza di plagio. Di seguito sono riportati i nostri preferiti provati e testati.

1. Grammaticale

Ci sono diversi motivi per utilizzare Grammarly come scrittore e il controllo del plagio è uno di questi. Sebbene sia necessario un abbonamento per l’accesso illimitato alle funzionalità di Grammarly, ha un controllo antiplagio gratuito che ti consente di controllare testi lunghi fino a 10.000 caratteri.

Puoi copiare e incollare il tuo testo in Grammarly tramite la casella fornita o caricare un file. Se scegli il primo, segui queste istruzioni:

  • Copia e incolla il tuo testo in Grammarly e seleziona Cerca plagio.
  • Si aprirà quindi la suite di editing di Grammarly. Personalizza le tue impostazioni e premi Fine.
  • Tocca Plagio per verificare la presenza di plagio. Analizza il tuo testo per assicurarti di non averlo plagiato.
  • Se desideri utilizzare Grammarly per tutti i tuoi sforzi di scrittura, considera di dare un’occhiata a questo confronto tra Grammarly e Quillbot prima di impegnarti in qualsiasi piattaforma. Il prezzo per Grammarly Premium parte da $ 12 al mese.

    2. Copyscape

    Copyscape è uno degli strumenti di rilevamento del plagio più rinomati. Se non puoi permetterti la versione completa, il sito Web ti consente di verificare gratuitamente il plagio in modo limitato. Con Copyscape puoi inserire un URL e vedere se ci sono altre copie della tua pagina online.

    Un’altra caratteristica utile di Copyscape è la possibilità di confrontare due pagine o articoli uno accanto all’altro. Inserisci l’URL o il testo e premi Confronta articoli per ottenere una panoramica completa.

    Copyscape ha anche una versione premium che costa $ 0,03 per le prime 200 parole del tuo testo, più $ 0,01 extra per ogni 100 parole successive.

    3. Plagio

    Plagiarisma è un sito Web completamente gratuito che verifica il plagio e puoi verificare la presenza di contenuti plagiati sia su Google che su Bing. Lo strumento supporta più di 190 lingue, tra cui inglese, francese, svedese e tedesco. Oltre a copiare e incollare il testo, puoi anche cercare incollando gli URL che desideri controllare.

    Dopo aver cercato il tuo testo in Plagiarisma, puoi scorrere verso il basso per vedere una percentuale di quanto sia unico il tuo testo. Hai la possibilità di caricare file anche in formato .docx e numerosi altri formati.

    4. DocumentiGufo

    PapersOwl è un’alternativa a Plagiarisma se desideri un controllo antiplagio gratuito e il layout del suo sito web è un po’ più user-friendly rispetto alla versione menzionata in precedenza. Quando usi PapersOwl, puoi inserire il titolo e il testo del tuo articolo. Copia e incolla entrambi prima di toccare Verifica plagio.

    Dopo aver inviato il testo per il controllo antiplagio, vedrai una percentuale di ciò che è unico e di ciò che è simile entro pochi secondi. Puoi quindi digitare le modifiche nella casella di testo e incollarle nuovamente nel tuo progetto.

    5. Duplichecker

    Se desideri un altro sito Web che controlli il plagio gratuitamente, assicurati di dare un’occhiata a Duplichecker. Il programma ti consente di caricare file da Google Drive e Dropbox, oltre a copiare e incollare il tuo testo per un controllo antiplagio. Se preferisci, puoi anche caricare file dal tuo computer.

    Duplichecker ti consente di cercare plagio anche dagli URL.

    Dopo aver inviato il tuo testo per un controllo antiplagio, vedrai quanto è originale il tuo contenuto. Con la versione gratuita puoi controllare fino a 1.000 parole; puoi passare a Pro (da $ 25 al mese) per una maggiore flessibilità.

    Troverai diversi siti Web gratuiti per verificare il plagio ed è un’ottima idea farlo ogni volta che devi presentare un progetto importante. Ciò ti aiuterà a tenerti lontano dai guai e a garantire che il tuo lavoro sia originale. Inizia con questo elenco ed esegui l’aggiornamento in seguito, se necessario.