Qual è il miglior antivirus per iOS?

0 Condivisioni

Sì, hai letto correttamente il titolo. Questo è un post sul miglior antivirus per iOS. Se sei un utente iOS di lunga data, probabilmente stai già scorrendo fino alla fine di questo post per lasciare un commento. Se sei un utente Android di lunga data, probabilmente stai leggendo questo solo per curiosità. Forse non vedi l’ora di vedere cosa dirà la sezione dei commenti. Se hai appena acquistato un dispositivo iOS e non ne sai molto, questa potrebbe essere una vera domanda nella tua testa che sei troppo spaventato per chiedere perché le persone rideranno di te. Togliamo di mezzo la cosa principale; non hai bisogno di un antivirus su iOS. Semplicemente non è necessario e spiegheremo perché.

Sandboxing

App per sandbox iOS. Il sandboxing è un modo per mantenere le app in isolamento. Un’app richiede un’autorizzazione esplicita per accedere alle informazioni archiviate in altre app. Ad esempio, un’app come Whatsapp non può accedere ai tuoi contatti se vuole te. Devi dargli il permesso e puoi revocarlo ogni volta che vuoi.

Al di fuori di queste autorizzazioni esplicite richieste da un’app, semplicemente non è possibile per un’app accedere alle informazioni archiviate in altre app. Ogni singola app sul tuo iPhone o iPad funziona nel proprio ambiente isolato. Non è possibile che esca da questo ambiente e interferisca o acceda alle informazioni memorizzate in altre app.

App dannose contro virus

Con una piattaforma mobile, è importante capire cos’è un virus e cos’è un’app dannosa. La maggior parte di noi utilizza desktop in cui un antivirus è una necessità assoluta. Un desktop viene infettato quando esegui un’app che a sua volta modifica il tuo sistema o dirotta altre app. Un esempio comune è di quegli EXE che si duplicano e risiedono nella cartella dei file temporanei o di app che dirottano il tuo browser o modificano il registro. Niente di tutto questo è possibile su iOS a causa del sandboxing.

Detto questo, ci sono ancora app dannose. Un’app dannosa funziona come una normale app. Rimane nella sua piccola sabbiera e crea scompiglio lì. Ad esempio, se dovessi installare un’app per gestire le tue carte di credito, l’app ti chiederebbe solo di inserire i dati della tua carta di credito. Lo faresti. Se l’app carica quindi queste informazioni su un server dove vengono utilizzate per scremare denaro dalle tue carte, hai un’app dannosa tra le mani.

Un’app dannosa non accederà alle informazioni archiviate in altre app. Invece, utilizzerà in modo improprio le informazioni fornite. Quello che un’app non può fare è dirottare il tuo browser o inserire annunci su iOS.

Ci sono eccezioni

Alcuni anni fa, si è scoperto che le app affidabili e perfettamente valide nell’App Store erano “infette”. Per un po ‘, è stato un mistero come fosse successo. Si scopre che lo era Xcode quello era responsabile.

Xcode è un’app essenziale di cui tutti gli sviluppatori iOS hanno bisogno per creare e compilare app. Questa è un’app gratuita che puoi scaricare dall’App Store. Sfortunatamente, i server di Apple non sono i migliori. Sono piuttosto lenti, quindi ciò che gli sviluppatori fanno a volte è scaricare Xcode da un repository o tramite un torrent. Ciò che gli sviluppatori a volte finivano per scaricare era Xcode che era stato fornito in bundle con script dannosi. Quando hanno usato Xcode, ha infettato le app. Questo è stato un grosso problema ma, ancora una volta, non ha avuto effetto su un intero dispositivo. Ha dato a queste app l’accesso al contenuto degli appunti che è potenzialmente pericoloso.

Il fatto è che un’app antivirus non avrebbe potuto fare nulla al riguardo. Questa è stata ovviamente una cosa unica e gli sviluppatori ora sono più cauti.

Dispositivi jailbroken

Quando esegui il jailbreak di un dispositivo iOS, rompi alcune delle limitazioni in iOS. In cambio, puoi apportare modifiche ai file che sono altrimenti bloccati e non possono essere modificati da altre app o da un utente. Queste modifiche possono essere apportate tramite un’app desktop o tramite un tweak di jailbreak.

La domanda è: dopo aver aggirato alcuni controlli e infranto alcune limitazioni a livello di sistema, il tuo dispositivo è a rischio? La risposta breve è sì. Se installi modifiche da repository inaffidabili o pirati app, il tuo dispositivo può essere infettato. Sfortunatamente, non c’è niente che un antivirus possa fare qui.

Quando installi un tweak, ne consenti l’esecuzione sul tuo dispositivo. Se in seguito si rivela dannoso, non puoi farci niente. Può comunicare con altre app e rubare informazioni. L’unico modo per riparare un iPhone con jailbreak infetto è ripristinarlo.

Questo non dovrebbe spaventarti dal jailbreak. Ricorda solo di installare modifiche da repository affidabili e non piratare app.

x