Jitsi: soluzione di videoconferenza open source self-hosted [+3 Hosting Platforms]

0 Condivisioni

La videoconferenza non è nuova, ma è molto richiesta nella situazione attuale poiché la maggior parte di noi lavora da casa.

Come entri in contatto con le tue squadre?

Stai ancora avendo un incontro con il tuo team o cliente?

Penso di si.

Sono sicuro che hai sentito e provato Microsoft Teams, Zoom e Google Meet; sono tutti bravi e funzionano assolutamente in modo fantastico. Ma ci sarebbero molte ragioni per cui non lo usi nella tua organizzazione. Potrebbe essere conformità, privacy o costi.

Allora, qual è la soluzione?

Prova il software di videoconferenza open source self-hosted: Jitsi.

Jitsi ti dà il pieno controllo della soluzione di videoconferenza poiché è ospitata sul tuo server. È un’alternativa perfetta alle riunioni private di Zoom.

Due componenti principali lo rendono possibile.

Jitsi Meet: un’applicazione client basata su JavaScript che ti consente di chattare in video. Puoi condividere il tuo schermo, collaborare in tempo reale, invitare utenti e altro ancora. Puoi partecipare alla conferenza utilizzando un browser Web o app Android/iOS.

  Il miglior hosting WordPress in 2022 (Ottobre)

Jitsi Videobridge – un server XMPP (Prosody) in grado di ospitare migliaia di chat video. Il suo WebRTC è compatibile e offre la crittografia per impostazione predefinita.

Se sei curioso di testare il client, puoi provare la chiamata.

Jitsi sembra promettente e iniziare è facile.

Installazione di Jitsi

Jitsi è testato su Ubuntu/Debian e ci sono due possibilità per installarlo. Ottieni una VM cloud e segui la procedura seguente.

Docker – è probabilmente il metodo più semplice. Dopo aver installato Docker, puoi fare riferimento a questa guida facile da seguire.

Manuale – ci vorrà un po’ più di tempo e non è raccomandato. Ma, se vuoi ancora provare, fai riferimento a questa guida.

Come sfruttare le piattaforme di hosting Jitsi?

Certo, puoi avviarlo sulle seguenti piattaforme di hosting Jitsi in meno di 15 minuti.

Kamera

Ottieni una VM pronta per Jitsi su Kamatera a partire da $ 4 al mese.

  5 piattaforme di hosting offrono sconti speciali agli studenti

Puoi scegliere di distribuire nelle località più vicine in Nord America, Europa, Medio Oriente e Cina.

Oceano Digitale

Avvia il server Jitsi attraverso il mercato DO. Ti porta Ubuntu VM con Jitsi e Nginx.

Devi inserire il dominio in cui desideri ospitare la tua videoconferenza e seguire le istruzioni sullo schermo durante la configurazione. Puoi preparare tutto in meno di 15 minuti.

DigitalOcean offre $ 100 di credito gratuito.

Vultr

Vultr offre la distribuzione Jitsi con un clic.

Vultr offre un bellissimo pannello di controllo e API per gestire il server. Ha un monitoraggio integrato e il prezzo parte da $ 5 al mese.

Come sembra?

Ho ottenuto l’installazione di Jitsi su DO in meno di 15 minuti. Ecco come il client guarda il browser.

Ho fatto un rapido test con il mio amico e ho riscontrato una buona qualità audio e video.

Hai un’opzione per selezionare una fotocamera anteriore o posteriore, avviare lo streaming live, condividere lo schermo, disattivare l’audio degli altri, ecc. Non ho provato le loro app mobili, ma immagino che sarebbe meglio di un browser.

  4 migliori piattaforme di hosting osCommerce per il tuo negozio online

Conclusione

Sia Vultr che DO hanno data center in più sedi in tutto il mondo. Scegli di ospitare il tuo server Jitsi dove ti aspetti che le persone si uniscano di più. Inizia con le dimensioni ridotte del server e la scalabilità man mano che cresci. Puoi scegliere di mettere CDN come Cloudflare o StackPath in primo piano per accelerare la consegna dei dati.

Ti è piaciuto leggere l’articolo? Che ne dici di condividere con il mondo?

x