Ecco come acquistare la migliore VPN per la tua sicurezza online

0 Condivisioni

Disclaimer: alcune pagine di questo sito possono includere un link di affiliazione. Ciò non influisce in alcun modo sul nostro editoriale.

Eravamo abituati a vedere Internet come una piattaforma aperta e gratuita, ma negli ultimi cinque anni questa nozione è stata abbandonata. Siamo consapevoli che le agenzie governative e i servizi di sicurezza stranieri potrebbero tenere traccia di dove andiamo, cosa facciamo e con chi parliamo. Sappiamo che le grandi aziende monitorano regolarmente le nostre attività quando utilizziamo i loro servizi e che non sempre controlliamo come utilizzano tali informazioni oa chi le trasmettono. Potremmo vivere o visitare paesi che bloccano servizi e censurano i contenuti, oppure potremmo voler utilizzare servizi di streaming che offrono di più nei loro territori rispetto a quelli del Regno Unito. Quando accediamo a Internet tramite reti wireless pubbliche, c’è sempre il rischio che qualcuno possa spiarci.

Utilizzando una VPN possiamo superare questi controlli e limitazioni. Possiamo nascondere la nostra posizione e interrompere i collegamenti degli indirizzi IP che legano le nostre attività online a un luogo specifico. Possiamo nascondere le attività, rendendo più difficile registrarle o monitorarle. Possiamo sostituire una posizione diversa con quella reale, consentendoci di vedere contenuti censurati, accedere a servizi bloccati o utilizzare servizi di streaming come se ci trovassimo in un territorio diverso. Sebbene una VPN non sia una garanzia di privacy, per non parlare dell’anonimato, è uno dei migliori strumenti che abbiamo per preservarla.

Che cos’è una VPN?

VPN sta per Virtual Private Network e nella sua forma più semplice è un mezzo per estendere una rete privata su una o più reti pubbliche (come Internet) in modo da poter inviare e ricevere dati in modo sicuro come se fossi fisicamente connesso al privato Rete. Se qualcuno parla di connessione alla VPN della propria azienda, ad esempio, significa che dispone di un mezzo sicuro per connettersi alla rete aziendale come se fosse seduto in ufficio. Tutti i dati che vanno avanti e indietro sono protetti e crittografati ed è difficile per gli estranei ascoltarli.

Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

I servizi VPN, tuttavia, significano qualcosa di leggermente diverso. Qui stai usando lo stesso metodo di base per creare una connessione sicura tra il tuo dispositivo o computer e i server appartenenti al provider VPN. Tutto il tuo traffico di rete passa attraverso questa connessione, in modo che nessuno possa vederlo fino a quando non lascia il server VPN e non passa alla rete Internet pubblica. Questo ha due effetti. In primo luogo, mantiene private le tue attività e comunicazioni. Anche il tuo ISP non può vedere o registrare ciò che stai facendo. In secondo luogo, nasconde dove ti trovi, proteggendo così la tua identità, mentre fa sembrare che tu sia ovunque si trovi il server. Puoi vivere a Glasgow, ma sembra che ti stia collegando dalla Finlandia, dal Maryland o dalle Bahamas. Solo tu e il tuo provider VPN lo sapete per certo.

  Le migliori VPN 2022 Ottobre

Perché dovresti usare una VPN?

Molte persone o si sentono a proprio agio con l’idea che l’attività online venga monitorata, bloccata o censurata, oppure semplicemente non lo sanno o non si preoccupano. Per il resto di noi, ci sono tre buoni motivi per cui potremmo voler utilizzare una VPN:

  • Privacy: anche se l’utilizzo di una VPN non ti renderà necessariamente anonimo online, fa molto per nascondere le tue attività e renderti più difficile da identificare. Questo è un vantaggio per coloro che si sentono a disagio con lo spionaggio del governo o delle aziende, ma un must assoluto per informatori, attivisti e coloro che vivono sotto regimi oppressivi.
  • Sicurezza: se utilizzi il Wi-Fi pubblico, ad esempio, in un hotel o in un bar, o se non puoi garantire la sicurezza di altre reti attraverso cui ti connetti, l’utilizzo di una VPN ti offre un ulteriore livello di protezione per l’accesso o la gestione di servizi sensibili affari mentre sei fuori ufficio.
  • Accesso: il paese in cui vivi o che potresti visitare potrebbe bloccare l’accesso a determinati siti Web o servizi Web, inclusi i servizi di social media come Facebook e Twitter. Sempre più spesso, gli ISP tradizionali stanno facendo lo stesso, anche se generalmente i siti coinvolgono materiale pornografico, pirateria o illecito. Inoltre, alcuni siti e servizi, inclusi i servizi di streaming video come Hulu o Netflix, dispongono di controlli per garantire che gli utenti al di fuori degli Stati Uniti non possano accedere ai contenuti statunitensi, il che è un peccato quando non ci sono servizi nel tuo paese o quando negli Stati Uniti il servizio è superiore. L’utilizzo di una VPN può farti superare questi blocchi.

Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

Le VPN sono fondamentalmente tutte uguali?

No. Alcuni sono scomodi e tecnici da usare, mentre altri sono incredibilmente semplici. Alcuni hanno un gran numero di server sparsi in tutto il mondo, mentre altri ne hanno solo pochi in territori molto specifici. Ciò influenzerà la posizione da cui puoi sembrare connesso e anche il numero di utenti che il servizio può supportare prima che i server si congestionino e rallentino le connessioni.

  Recensione PureVPN 2022 (Ottobre)

Ci sono anche enormi differenze in termini di prestazioni. L’utilizzo di una VPN comporterà un calo della velocità di Internet, poiché tutto il traffico deve essere instradato attraverso la rete e i server della VPN. Alcuni servizi VPN hanno investito nella loro tecnologia e rete, quindi il successo non è sempre evidente, ma altri vedranno le tue velocità diminuire, nella misura in cui farai fatica, ad esempio, a trasmettere video in streaming in ogni caso.

Che ne dici di privacy e sicurezza? Sono tutti ugualmente privati ​​e sicuri?

Ancora una volta, no. Per prima cosa, il provider VPN può registrare e persino monitorare il tuo traffico, con alcuni servizi VPN gratuiti noti per aggregare e vendere alcuni dati utente, per lo più innocui. Il trucco è verificare se il tuo provider registra il tuo traffico, cosa ne fa e per quanto tempo conserva i log. Molti ora affermano di non tenere alcun registro, ma – per essere brutalmente franco – non c’è modo di saperlo con certezza.

Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

In caso contrario, il fattore chiave è la posizione di residenza del provider. In alcuni paesi, come gli Stati Uniti o il Regno Unito, il governo e i servizi di sicurezza hanno maggiori poteri per richiedere registri o monitorare il traffico in entrata e in uscita; poteri a cui il tuo provider VPN medio non sarà in grado di resistere. Se la privacy o l’anonimato sono i motivi principali per utilizzare una VPN, prendi in considerazione l’idea di trovarne una con sede in un paese al di fuori dei paesi dei “quattordici occhi” che cooperano regolarmente nella sorveglianza e nel commercio di informazioni: Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Canada, Nuova Zelanda, Danimarca , Francia, Paesi Bassi, Norvegia, Germania, Belgio, Italia, Spagna e Svezia – e in particolare i primi cinque, che costituiscono il gruppo centrale dei “cinque occhi”.

Infine, VPN diverse utilizzano protocolli di crittografia diversi, alcuni più o meno sicuri di altri, alcuni che hanno un impatto maggiore di altri sulla velocità. OpenVPN, Chameleon e SSTP offrono il miglior equilibrio tra prestazioni e sicurezza. PTTP è veloce, ma potenzialmente più debole.

Oltre alla sicurezza e alle prestazioni, ci sono altre funzionalità a cui prestare attenzione?

Alcuni servizi VPN offrono misure di protezione aggiuntive, tra cui un “doppio salto” che nasconde ulteriormente la tua posizione e identità, o la protezione da perdite DNS per impedire al browser di inviare richieste DNS – richieste per indirizzare un URL specifico – direttamente al tuo ISP anziché tramite la VPN , rivelando la tua vera posizione. Alcuni hanno funzionalità per aggirare i gateway e il monitoraggio su reti wireless pubbliche, mentre altri consentono di trasformare un PC o laptop in un router virtuale, in modo da poter connettere altri dispositivi attraverso di esso in modo che tutti utilizzino la VPN.

  Recensione ExpressVPN 2022. Opinioni, Svantaggi, Vantaggi, Test, Prezzi

Un’altra caratteristica utile è un killswitch. Configuralo per applicazioni specifiche, come il tuo browser, e se la tua connessione VPN fallisce, il browser si chiuderà automaticamente, impedendoti di essere esposto improvvisamente.

Che dire di restrizioni o limitazioni?

Non tutte le VPN funzionano allo stesso modo in diversi paesi. Alcuni potrebbero non funzionare, ad esempio, in Cina, dove il Great Firewall che impedisce ai cittadini cinesi di accedere a siti e contenuti non approvati è diventato particolarmente efficace per individuare e bloccare le VPN. Allo stesso modo, Netflix ora può individuare molte VPN e impedirti di utilizzarle per accedere al servizio statunitense. Solo perché uno funziona un giorno, non significa necessariamente che continuerà a funzionare in futuro.

P2P e Torrent sono spesso soggetti a restrizioni. Alcuni servizi semplicemente non ti consentono di condividere o scaricare torrent o traffico P2P tramite la VPN, mentre altri potrebbero limitare la tua capacità di farlo. Ancora una volta, se questa è la tua borsa – e siamo sicuri che non ti sogneresti di condividere contenuti illegalmente – controlla cosa consente il provider prima di registrarti.

Infine, controlla quanti dispositivi puoi utilizzare tramite il servizio e se il servizio supporta tutti i dispositivi che desideri utilizzare. Molti ti permetteranno di utilizzare la VPN su un massimo di cinque PC, Mac o altri dispositivi, mentre altri sono limitati a uno solo. Non tutti supportano nemmeno l’intera gamma di dispositivi, quindi se hai bisogno di qualcosa per il tuo laptop Windows, il tuo iPad, il tuo smartphone Android e il tuo streamer Kodi, guardati intorno e restringi le opzioni.

Se stai cercando il miglior servizio VPN, dai un’occhiata a ExpressVPN.

x