Come utilizzare una VPN con Chromecast

0 Condivisioni

Disclaimer: alcune pagine di questo sito possono includere un link di affiliazione. Ciò non influisce in alcun modo sul nostro editoriale.

Vuoi sapere come utilizzare una VPN con Chromecast? Quando si tratta di rimanere al sicuro online, niente fa un lavoro migliore di una VPN. Sebbene non siano impeccabili, le VPN ti aiutano a rimanere protetto instradando il tuo traffico in modo anonimo attraverso server in tutto il mondo, al fine di far scomparire le tue impronte. Sia che tu stia solo cercando di evitare di essere rintracciato dagli inserzionisti, sia che tu voglia cambiare la tua posizione per guardare i film Netflix fuori regione, usare una VPN durante la navigazione online è un gioco da ragazzi.

Ovviamente, una VPN non ti fa bene se ti lasci alle spalle briciole di pane che portano direttamente alla tua porta. Questo è esattamente ciò che potrebbe accadere se utilizzi un Chromecast senza un’adeguata copertura VPN. Potresti avere la tua VPN in esecuzione sul tuo dispositivo mobile, ma nel momento in cui la trasmetti alla televisione per una serata al cinema, rischi di essere rintracciato di nuovo. C’è un modo per utilizzare la tua VPN con Chromecast o sei destinato a essere catturato, qualunque cosa accada?

Come collegare un Chromecast alla tua VPN

Questa sezione mostrerà come connettere il tuo Chromecast a una VPN. Innanzitutto, è importante capire che per farlo è necessario configurare il router o una rete virtuale su un PC o Mac. Spiegheremo come farlo più avanti.

Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

Dovrai anche scaricare e configurare l’app Google Home su un dispositivo iOS o Android. Una volta configurato, devi collegare il Chromecast a una presa a muro e allo schermo con cui lo utilizzerai. Quindi, puoi seguire questi passaggi per connettere il tuo Chromecast alla tua VPN.

Nota: stiamo utilizzando una rete virtuale per connettere il nostro Chromecast alla nostra VPN.

  • Apri l’app Google Home e seleziona il dispositivo Chromecast con cui stai lavorando.
  • Quindi, in Connetti Chromecast al tuo Wi-Fi, seleziona la rete VPN che hai configurato.
  • Utilizzo di una VPN con Chromecast standard

    Ovviamente, il tuo Chromecast richiede una connessione Internet per funzionare correttamente, in esecuzione direttamente sulla tua rete domestica per consentire la trasmissione di film, programmi e musica dal tuo telefono. A differenza di dispositivi come Fire Stick o Apple TV di Amazon, Chromecast di Google non esegue app dedicate (o almeno, non era usato per saperne di più alla fine di questo articolo), quindi non c’è modo di installare un’app VPN sul tuo dispositivo.

    Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

    Allo stesso modo, non c’è modo di tuffarsi nelle impostazioni del tuo Chromecast per modificare le sue impostazioni di rete come se fosse uno smartphone, il che significa che potresti essere sfortunato.

    O almeno lo saresti, se le VPN non fossero flessibili. Anche se non puoi installare una VPN direttamente sul tuo dispositivo, puoi configurare la tua VPN in modo che funzioni in modo nativo con il tuo router, spostando tutto il traffico sulla tua rete domestica attraverso la tua VPN. Non è così semplice come installare una VPN sul tuo computer o smartphone, ma se hai tempo, può davvero valere la pena proteggere l’intera rete.

      Come utilizzare una VPN con BlueStacks

    Router VPN

    Puoi configurare un router virtuale su un computer Windows o Mac, ma se hai un router abilitato per VPN, è più sicuro e facile da usare. Instradare tutto il traffico Internet attraverso il router per impostazione predefinita significa nessuna configurazione su computer, telefoni o dispositivi IoT in casa. Non è necessario installare il software VPN e non è necessario ricordarsi di attivarlo.

    Offerta limitata: 3 mesi GRATIS!

    Se non disponi di un router abilitato per VPN (e probabilmente sì, poiché la configurazione di una VPN è per lo più basata su software), puoi potenzialmente aggiornare il firmware a DD-WRT o Tomato. Ognuno di questi funziona con una gamma di marche e modelli di router. Se hai un router compatibile, puoi aggiornare il tuo firmware a uno di questi e trasformare il tuo router da $ 100 in qualcosa che normalmente costerebbe più vicino a $ 1000.

    Come configurare ExpressVPN utilizzando un router virtuale utilizzando un Mac

    ExpressVPN è compatibile con una grande varietà di router. Puoi vedere se il tuo è nell’elenco su questo sito web. Supponendo che tu disponga di un router compatibile, puoi seguire questi passaggi per utilizzare la tua VPN con il tuo Chromecast:

  • Registra l’indirizzo IP del tuo router con ExpressVPN su questo sito web.
  • Accedi e fai clic su Impostazioni DNS a sinistra.
  • Fare clic su Registra il mio indirizzo IP accanto all’indirizzo IP del router.
  • Il tuo indirizzo IP viene registrato automaticamente quando completi questi passaggi.
  • Successivamente, configureremo la tua VPN sul tuo Mac. Ecco come:

  • Fai clic sull’icona Apple nell’angolo in alto a sinistra del tuo Mac e fai clic su Preferenze di Sistema. Quindi, fare clic su Rete.
  • Fare clic sul simbolo ‘+’ nell’angolo in basso a sinistra.
  • Assegna un nome alla tua connessione (ExpressVPN in questo esempio), seleziona Predefinito accanto a Configurazione.
  • Digitare 12345678 nella casella Indirizzo server.
  • E infine, incolla il nome utente che hai recuperato dal sito Web di ExpressVPN nelle istruzioni sopra.
  • Seleziona la casella Mostra stato VPN nella barra dei menu e fai clic su Impostazioni di autenticazione.
  • Inserisci la password che abbiamo copiato nelle istruzioni sopra. Quindi, inserisci 12345678 accanto alla casella Condividi segreto.
  • Fare clic su OK nella finestra pop-up. Quindi, dalla pagina Rete, fare clic su Avanzate.
  • Seleziona la casella Invia tutto il traffico tramite connessione VPN. Quindi, fai clic su OK.
  • Infine, fai clic su Applica nell’angolo in basso a destra.
  • Dopo aver registrato il tuo indirizzo IP, è il momento di configurare la condivisione sul tuo Mac. Non preoccuparti, questo processo è facile. Ecco cosa fare:

  • Apri le Preferenze di Sistema proprio come abbiamo fatto sopra. Quindi, fai clic su Condivisione.
  • Seleziona la casella accanto a Condivisione Internet a sinistra.
  • Accanto a Condividi la tua connessione da: seleziona la rete VPN che hai configurato.
  • Infine, seleziona la casella Wi-Fi accanto a Al computer utilizzando:
  • Ora puoi accedere all’app Google Home sul tuo smartphone e collegarlo alla rete che hai appena creato. Quando la connessione è impostata, puoi eseguire lo streaming di contenuti sul tuo Chromecast sotto le spoglie di una VPN.

    Come configurare ExpressVPN utilizzando un router virtuale utilizzando un PC

    Un PC non è molto diverso da un Mac in quanto può fungere anche da router virtuale per la tua VPN. Ci sono alcune informazioni che dovrai ottenere direttamente dal tuo provider VPN. Dopo aver raccolto i dati, attenersi alla seguente procedura:

      La migliore VPN per Chromebook
  • Installa la tua VPN sul tuo PC. Quindi, accedi al tuo account e fai funzionare la tua VPN.
  • Ora apri Impostazioni e fai clic su Rete e Internet.
  • Quindi, fai clic su Mobile Hotspot, è nel menu sul lato sinistro dello schermo.
  • Quindi, fai clic sul pulsante di attivazione Condividi la mia connessione Internet con altri dispositivi per attivarlo.
  • Da qui, fai clic su Modifica opzioni adattatore nel menu sul lato destro dello schermo.
  • Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse sull’adattatore per la tua VPN e seleziona Proprietà.
  • Quindi, fai clic sulla scheda Condivisione nella parte superiore della nuova finestra.
  • Quindi, fai clic sulla casella di controllo Consenti ad altri utenti della rete di connettersi tramite la connessione Internet di questo computer, quindi seleziona il tuo hotspot appena creato dall’elenco delle connessioni.
  • Seleziona OK quando hai finito.
  • Ora hai configurato un router virtuale su Windows 10.

    Configurazione di una VPN sul tuo router

    La configurazione di una VPN sul tuo router richiederà la conoscenza delle impostazioni VPN del tuo provider. Avrai bisogno dell’URL o dell’indirizzo IP del server VPN, del tuo nome utente, password ed eventuali impostazioni di sicurezza utilizzate dal provider. Tutto questo di solito si trova nella sezione account del sito Web del provider.

    La maggior parte dei buoni fornitori offrirà guide e procedure dettagliate per configurare i propri servizi sul router. Ha senso seguirli se li hanno. Alcuni provider di router forniscono il proprio firmware che puoi installare sul tuo router, ma suggerirei di utilizzare invece la configurazione poiché mantiene il controllo su ciò che fa il tuo router.

    La configurazione tipica del router dovrebbe essere simile a questa:

  • Aggiungi le impostazioni DNS e DHCP fornite dal tuo provider VPN al router.
  • Disabilita IPv6 se necessario.
  • Seleziona un indirizzo del server VPN tra quelli disponibili dal tuo provider.
  • Selezionare TCP o UDP come protocollo di tunnel.
  • Seleziona un metodo di crittografia (AES).
  • Aggiungi il tuo nome utente e password VPN.
  • Ti consigliamo di guardare la tua VPN preferita per vedere istruzioni specifiche per la configurazione del tuo router. La nostra prima scelta per le VPN, ExpressVPN, ha le sue istruzioni proprio qui.

    Blocca il DNS di Google

    Successivamente, devi bloccare Google DNS affinché Chromecast funzioni correttamente su una VPN. Questa è una configurazione più router ma è molto semplice. In sostanza crei un percorso statico che bypassa il DNS di Google. Questo non funzionerà se utilizzi già Google DNS sul tuo router. Se desideri utilizzare un Chromecast su VPN, dovrai prima cambiare il tuo DNS.

    Anche in questo caso, è difficile essere specifici poiché la configurazione del router differisce tra i produttori, ma sul mio router Linksys dovevo fare questo:

  • Accedi al router e seleziona Connettività e quindi Routing avanzato.
  • Seleziona Aggiungi percorso statico e assegnagli un nome.
  • Aggiungi l’IP di destinazione come 8.8.8.8 (indirizzo DNS di Google).
  • Aggiungi la subnet mask come 255.255.255.255.
  • Aggiungi l’indirizzo del gateway come indirizzo IP del tuo router.
  • Seleziona Salva.
  • Ripetere per l’altro indirizzo DNS di Google 8.8.4.4
  • Dopo aver salvato questa configurazione, dovresti essere in grado di eseguire lo streaming utilizzando il Chromecast senza problemi. Beneficerai anche di una maggiore sicurezza con tutto il tuo traffico Internet. Il tuo ISP, il governo e chiunque altro sia interessato a ciò che fai online non sarà più in grado di vedere cosa stai facendo e hai fatto un enorme passo avanti nel migliorare la tua privacy online.

    Chromecast con Google TV

    È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che abbiamo ottenuto un nuovo Chromecast, ma lo scorso autunno abbiamo finalmente visto il lancio del nuovo stick di streaming di Google. Sebbene sia ancora chiamato Chromecast e mantenga la classica forma a disco che abbiamo imparato a conoscere e ad amare, questo è un dispositivo completamente nuovo. In effetti, è il più grande cambiamento al Chromecast che abbiamo mai visto, combinando l’utilità di Google Cast con un telecomando e una nuovissima interfaccia chiamata “Google TV”, basata su Android TV.

      Recensione NordVPN 2022 Ottobre. Opinioni, Svantaggi, Vantaggi, Prezzi, Test

    Se non hai dimestichezza con Android TV, va bene, ecco cosa conta per te. I proprietari di questo nuovo Chromecast (che costa $ 49 e supporta immediatamente 4K e HDR, segnando un calo di prezzo rispetto al vecchio Chromecast Ultra) possono accedere al Play Store, che rende possibile scaricare una serie di VPN per Google TV , incluso ma non limitato a:

    • ExpressVPN
    • NordVPN
    • squalo surfista
    • CyberGhost
    • IPSvanire

    Ciò significa che, invece di essere costretto a configurare la tua VPN con mezzi esterni, puoi fare affidamento su app di base tramite Android come faresti sulla maggior parte degli altri dispositivi intelligenti. È un’aggiunta notevole e rende l’aggiornamento al nuovo Chromecast di Google una proposta molto più allettante.

    Cose da tenere a mente quando si utilizza una VPN

    Lo svantaggio delle VPN è che tutto il tuo traffico verrà instradato attraverso la VPN a meno che tu non disabiliti la VPN a livello di router. Per la maggior parte, ciò non dovrebbe causare alcun problema, ma se selezioni un endpoint VPN in un paese diverso o in un luogo non vicino a te, qualsiasi sito Web sensibile alla posizione si confonderà e richiederà un intervento manuale. Ancora una volta, questo potrebbe non essere un problema per te, ma vale la pena essere consapevoli delle conseguenze. Ad esempio, se acquisti online, potresti ricevere inserzioni e prezzi diversi da quelli che avresti nel tuo paese di origine. È un piccolo problema, e se imposti la tua VPN per il routing nel tuo paese di origine, non ti importerà affatto, ma qualcosa da tenere a mente a seconda di come usi Internet.

    L’altro principale svantaggio delle VPN deriva dalle posizioni degli endpoint. Gli endpoint VPN sono il punto in cui termina il tuo tunnel sicuro e torna a una connessione Internet standard. La maggior parte dei provider VPN distribuisce centinaia di endpoint in tutto il paese, ma è comunque una buona idea assicurarsi di avere una connessione stabile. Cerca un provider VPN che abbia endpoint nella tua città o regione, oltre ad altri stati e paesi. In questo modo, ottieni la massima diffusione e puoi scegliere le tue posizioni in base alle tue esigenze.

    La velocità era un problema con la VPN grazie al suo sovraccarico di traffico. Questi sono i dati extra generati dalla sicurezza di una VPN e il fatto che il traffico deve viaggiare più lontano. Questo è un problema minore ora, soprattutto se utilizzi un provider VPN di buona qualità come ExpressVPN. TechJunkie ha un sacco di articoli sulla scelta di un provider VPN per aiutarti.

    x