Come impostare il tuo sito web in modo semplice

0 Condivisioni

Non è mai stato così facile creare il tuo sito web e non hai mai avuto più opzioni. Ecco cosa devi sapere per far funzionare quel sito web.

Decidi per cosa hai bisogno di un sito web

Prima di iniziare, devi considerare il tipo di sito web che desideri. Ci sono molte ottime opzioni per iniziare con un sito web, ma tutte hanno vantaggi diversi. Ciò di cui hai bisogno per un biglietto da visita o un curriculum online è molto diverso da quello che ti serve se stai pianificando un negozio online o una pubblicazione di notizie.

Ci sono tre tipi approssimativi di siti web che probabilmente stai pensando di costruire.

Un semplice sito web personale: se desideri solo una semplice presenza online che abbia collegamenti ai tuoi dati di contatto e agli account dei social media, non hai davvero bisogno di molte funzionalità del sito web. Molti strumenti saranno molto più potenti del necessario e probabilmente più costosi. Probabilmente sarà sufficiente un sito a pagina singola con la tua biografia, una foto e link.
Un sito Web o blog completo e tradizionale: il livello successivo è quello che molto probabilmente pensi come un sito Web tradizionale: più pagine per cose diverse o un blog aggiornato regolarmente. Le piccole imprese o le persone che cercano di costruire la loro reputazione online gestiscono questo tipo di siti web.
Un negozio online: se vuoi vendere cose attraverso un sito web, hai bisogno di tutta una serie di funzionalità extra che le persone che gestiscono un sito web più semplice non hanno. Ciò include un carrello della spesa, la possibilità di gestire le scorte, un modo per elaborare i pagamenti e qualcosa per tenere traccia degli ordini e gestire le notifiche. Esistono servizi che gestiscono tutto, ma sono più costosi e richiedono uno sforzo maggiore per la configurazione.

Dopo aver valutato le tue esigenze e deciso cosa costruire, puoi passare a guardare come gestirai effettivamente il tuo sito web.

Decidi come eseguirlo

I giorni della codifica manuale del tuo sito web da zero sono praticamente finiti, a meno che tu non abbia bisogno di un’incredibile soluzione personalizzata, che va ben oltre ciò di cui tratta questo articolo. Ci sono servizi facili da usare per qualsiasi tipo di sito web di cui hai bisogno.

Carrd: Semplici siti web di una pagina

Per semplici siti web di una pagina, Carrd è incredibile. È gratuito per iniziare e i temi belli e reattivi coprono praticamente qualsiasi caso d’uso. Uso Carrd ogni volta che ho bisogno di configurare rapidamente un sito di base.

Per $ 9 all’anno, puoi utilizzare un dominio personalizzato, aggiungere moduli di contatto o di iscrizione, accettare pagamenti tramite PayPal o Stripe e rimuovere il marchio “Made with Carrd”. Se vuoi qualcosa di professionale, veloce, è la strada da percorrere.

Wix: Grandi siti web, nessuna codifica

wix

Wix è uno dei costruttori di siti Web più popolari e per una buona ragione: è un modo semplice per creare un sito Web multipagina completo di funzionalità senza codice. Puoi creare siti web molto più grandi con Wix rispetto a Carrd.

Lo svantaggio è che, sebbene sia gratuito per iniziare, dovrai pagare Wix $ 8,50 al mese per utilizzare il tuo dominio e rimuovere gli annunci Wix. Tuttavia, questo include il costo del tuo nome di dominio. Altre funzionalità, come il generatore di moduli e un negozio online, partono da $ 12,50 / mese.

È una buona opzione per un sito Web aziendale, ma è un po ‘costoso per un semplice sito personale. Anche gli annunci sui siti gratuiti di Wix sono molto fastidiosi.

Squarespace: Siti costosi e attraenti

squarespace

Squarespace è fondamentalmente una versione premium di Wix, anche se non esiste un piano gratuito. Inizia da $ 14 / mese per un sito personale (incluso un nome di dominio) e arriva fino a $ 40 / mese per un negozio online. Anche se questo è piuttosto costoso, il vantaggio di Squarespace è che è quasi impossibile creare un brutto sito web. I temi sono tutti ben curati e le tue opzioni sono un po ‘più limitate; Wix è un po ‘un libero per tutti. Anche le funzionalità del negozio online di Squarespace sono robuste, così come il motore del blog.

Se il denaro non è un oggetto, Squarespace è un’opzione eccellente. Dal momento che è solo a pagamento, c’è un’eccellente assistenza clienti. Tuttavia, a più di $ 150 all’anno per un sito Web di base, è costoso.

WordPress in hosting autonomo: Controllo totale ma più complicato

wordpress

Grandi quantità di Internet vengono eseguite su istanze di WordPress ospitate autonomamente. È ciò che usiamo per winadmin.it, Review Geek e LifeSavvy. Un sito WordPress self-hosted è un framework da cui è possibile creare praticamente qualsiasi cosa, da un semplice sito Web con un blog a una pubblicazione con milioni di visualizzazioni di pagina al mese a un negozio online su misura. Il rovescio della medaglia è che, sebbene non sia necessario sapere come programmare, WordPress richiede conoscenze tecniche o la volontà di lavorare attraverso tutorial approfonditi per ottenere il massimo da esso.

A differenza delle altre opzioni in questo elenco, WordPress è più una piattaforma che un servizio. È gratuito, ma dovrai pagare per un nome di dominio, hosting e qualsiasi tema o plugin premium che desideri utilizzare. C’è un intero settore dedicato al supporto e allo sviluppo di cose per WordPress. Puoi iniziare con un minimo di $ 10 / anno o spendere $ 10.000 / mese per i costi del server.

Se desideri la massima flessibilità possibile per costruire il tuo sito e mantenere bassi i costi, è l’opzione da utilizzare, ma è anche quella che richiederà più lavoro per funzionare correttamente. Se vuoi seguire la rotta WordPress, assicurati di controllare la nostra serie in tre parti sulla configurazione di un sito WordPress:

Come possedere il tuo sito web (anche se non puoi crearne uno) Parte 1.
Come possedere il tuo sito web (anche se non puoi crearne uno) Parte 2.
Come possedere il tuo sito web (anche se non puoi crearne uno) Parte 3.

Shopify: Negozi online semplici, a un prezzo

shopify

Shopify ha uno scopo: gestire un negozio online. A partire da $ 29 / mese (e una commissione di transazione del 2%), offre tutte le funzionalità di cui hai bisogno. Puoi elencare un numero illimitato di prodotti in un negozio dall’aspetto gradevole creato con i fantastici temi di Shopify. Se stai configurando un sito Web solo per vendere cose (e sei sicuro di vendere poche cose al mese), Shopify è la soluzione più semplice. Come Squarespace, è una soluzione commerciale premium con supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e un’eccellente documentazione per guidarti attraverso tutto.

Il grande svantaggio di Shopify è il costo: a meno che tu non stia effettivamente vendendo prodotti, è molto costoso. Probabilmente è meglio per le persone che hanno già un negozio offline o hanno venduto alcune cose attraverso i social media e vogliono passare a una piattaforma più professionale.

Altre opzioni

Le opzioni di cui sopra sono solo alcune delle migliori opzioni. Potresti aver sentito uno o due di loro essere pubblicizzati su podcast popolari. Non sono le uniche opzioni disponibili. Ci sono dozzine di diversi servizi di creazione di siti Web disponibili in ogni fascia di prezzo e, con ogni funzionalità, potresti sognare. Inoltre, se hai un budget, puoi sempre optare per un’operazione professionale.

Acquista un dominio e inizia

Ora che hai deciso a cosa serve il tuo sito web e su quale piattaforma lo costruirai, è ora di iniziare. La prima cosa che devi fare è registrare il tuo nome di dominio. Se stai utilizzando un servizio che include un dominio, come fa Squarespace, dovresti ottenerlo tramite quel servizio. Verrà impostato automaticamente per puntare al tuo nuovo sito web.

Se desideri acquistare un nome di dominio in modo indipendente, consulta la nostra guida su ciò che devi sapere sull’acquisto di un nome di dominio. Ti consigliamo di acquistare il tuo dominio da Google Domains o Hover.

Una volta che hai un dominio, registrati con il servizio che desideri utilizzare e inizia a costruire i tuoi nuovi siti web. Tutte le opzioni di cui sopra, ad eccezione di WordPress, hanno processi di registrazione facili da seguire.

x